uozzapperie

RedazioneDiscutibili:

No, certo, perché evitare il contatto visivo con un qualsiasi cosa di “diverso” non è razzismo

Originally posted on ammennicolidipensiero:

«Ma la preside conferma che i nostri piccoli non avranno nessun contatto visivo con gli extracomunitari che fanno lezione al mattino e che i bagni li usano solo loro? (Non è razzismo il mio xche sarebbe un controsenso)»

Ah, ecco.

***

Ero tentato di chiudere qui il post, lasciarlo al destino della commiserazione o del rinforzo, ma credo sia necessario aggiungere almeno una brevissima considerazione che ritengo centrale.
Le coordinate per inquadrare la vicenda sono estremamente semplici da definire: scuola elementare, cambio di aula richiesto con insistenza da numerosi genitori per apparente inconciliabilità tra le dimensioni di quella attuale ed il numero eccessivo di frequentanti (bah…), avallo della scuola alla richiesta (non con poche perplessità) ed indicazione della nuova aula in un settore differente dell’edificio, dove si svolgono durante l’orario scolastico anche lezioni di italiano per stranieri (non necessariamente extracomunitari). Apriti cielo.
«…ho solo un figlio è VORREI…

View original 347 altre parole